Descrizione progetto

Ritratti metropolitani #72 – “From B to Y” #25
fotografie di Matteo Fieni

15 11 2014 – 23 11 2014
Sala Palazzo Comunale, Riva San Vitale

 

Nella sessione RM #72, Matteo Fieni ha liberamente sostenuto l’Associazione Cittadini per il territorio del Mendrisiotto testimoniando la trasformazione subita dal percorso del fiume Laveggio dopo la bonifica del 1925; infatti, ora il corso d’acqua sfocia alle spalle delle persone fotografate, e non dove erano state ritratte, ovvero presso l’originale foce del torrente, territorio in cui sorge l’attuale Lido di Riva San Vitale.

Marco Matteo Fieni, nato a Mendrisio nel 1976, è un fotografo che vive e lavora tra Lugano e Zurigo.
Formatosi presso l’Istituto Europeo di Design (IED) di Milano tra il 1998 e il 2001, in pieno contesto metropolitano, comincia immediatamente a intendere la fotografia come strumento e metodo di ricerca artistica, ponendosi controcorrente rispetto alla filosofia editorialista della scuola.
Consapevole delle proprie possibilità e fortemente determinato, si avventura nella fotografia concettuale, esponendo la serie Virgin Times nella scena “off” presso Argos Project (Image Festival, 2000, Vevey).
Continua a sperimentare nel campo della fotografia con una serie di installazioni realizzate tra il 2001 e il 2003 presso La Fabbrica (Losone), tra le quali emerge la mostra Realtà rivelata.
Nel 2010, dopo un periodo di studio in comunicazione presso l’Università della Svizzera Italiana (2007-2010), intraprende il discorso fotografico RM – Ritratti metropolitani. Nel 2012 riceve in Italia il riconoscimento per la performance RM #26 di questa stessa serie (Metrocubo, 2012, Ancona).
Tra i vari contributi di qualità pubblicati sulla rivista Ticinosette emerge la critica legata all’identità e relative censure con un lavoro cinicamente intitolato Good Morning, Lugano, per il quale riceve lo Swiss Photo Award (ewz, 2012, Zurigo) nella categoria editoriale.
Fieni è membro attivo di Visarte, l’associazione professionale svizzera delle arti visive, e di Impressum, l’associazione dei giornalisti svizzeri. Fondatore a Ginevra assieme ad alcuni amici dell’associazione Across Photography, ne è direttore artistico.